La ginnastica perineale: la riabilitazione del pavimento pelvico

Home > Approfondimenti > Patologie -> La ginnastica perineale: la riabilitazione del pavimento pelvico

La ginnastica perineale: la riabilitazione del pavimento pelvico

di Alessio Ricca - 28/12/2021 - in Patologie

La riabilitazione perineale e pelvica è un approccio completo incentrato sul rafforzamento del pavimento pelvico, dell’anca e dei muscoli stabilizzatori lombari. La ginnastica perineale implica anche lavorare sulla postura, sulla respirazione e sulle abitudini di vita. Questo trattamento viene eseguito da un fisioterapista specializzato e sia gli uomini che le donne possono beneficiare di questo trattamento.

Muscoli perineali forti e una buona postura migliorano la salute pelvica, riducendo il rischio di incontinenza e prevenendo problemi futuri, come il prolasso degli organi. La riabilitazione perineale e pelvica aiuta anche a migliorare l’elasticità dei tessuti e la capacità dei muscoli del pavimento pelvico di contrarsi e rilassarsi.

La riabilitazione perineale può anche trattare l’urgenza urinaria, le perdite urinarie, la sensazione di disagio associata al prolasso degli organi e il dolore pelvico sia nelle donne che negli uomini. Può anche essere una terapia complementare in caso di lombalgia o dolore all’anca che non migliora come ci si potrebbe aspettare.

La ginnastica perineale e pelvica può anche aiutare a prevenire la stitichezza, molto dannosa per i muscoli del pavimento pelvico, e ad identificare irritanti che potrebbero aggravare le sensazioni di urgenza urinaria o di incontinenza.

⇧ Torna al sommario

Cos’è la ginnastica perineale o ginnastica intima

La ginnastica perineale, da alcuni definita anche ginnastica intima per donne, è stata riconosciuta come un trattamento di cure primarie efficace per tutte le problematiche che interessano il pavimento pelvico.

È importante rafforzare i muscoli del pavimento pelvico per prevenire i problemi derivanti dal normale processo di invecchiamento del corpo che riguardano in particolare quest’area, come l’incontinenza urinaria, per citarne uno.

Durante il consulto con un fisioterapista esperto in riabilitazione perineale, il terapista valuterà la forza e l’elasticità del pavimento pelvico e dei muscoli addominali e ti darà indicazioni sulla postura e sulla respirazione. Ti verrà quindi fornito un programma di esercizi personalizzato per aiutarti a identificare e rafforzare i muscoli del pavimento pelvico. Sarai guidato attraverso esercizi specifici per migliorare la tua postura e rafforzare i tuoi muscoli addominali al fine di prevenire ogni tipo di problema legato all’indebolimento dei muscoli pelvici e perineali.

Il numero e il tipo di esercizi di ginnastica perineale varia a seconda del paziente. La ginnastica perineale in gravidanza è sicura e consigliata: in questi casi, durante gli appuntamenti di controllo, il tuo fisioterapista modificherà gradualmente gli esercizi e potrebbe anche optare per massaggi del perineo in preparazione al parto e per ridurre il rischio di strappi.

La ginnastica perineale post parto, poi, aiuta a ripristinare la forza muscolare perineale e trattare qualsiasi tessuto cicatriziale. Gli esercizi per il pavimento pelvico non solo aiuteranno a guarire le lesioni causate dalla gravidanza e dal parto, ma ti permetteranno anche di tornare alle normali attività quotidiane più rapidamente e senza dolore. La ginnastica perineale post partum aiuta anche a prevenire l’incontinenza urinaria post partum rafforzando i muscoli del pavimento pelvico!

⇧ Torna al sommario

Cos’è il pavimento pelvico femminile

Il pavimento pelvico è un gruppo di muscoli che originano dalla sinfisi pubica, circondano la vagina (nelle donne) e l’ano, per poi attaccarsi al coccige. Ovviamente, anche gli uomini ne hanno uno; infatti, i corpi cavernosi del pene sono un’estensione del pavimento pelvico.

La riabilitazione del pavimento pelvico, grazie alla ginnastica del pavimento pelvico, mira a ristabilire le naturali funzioni di questa regione anatomica che sono:

  • trattenere urina, feci e gas sia negli uomini che nelle donne
  • supportare gli organi pelvici (vescica, utero e retto)
  • aiutare nelle normali funzioni sessuali (orgasmo clitorideo per le donne ed erezioni per gli uomini)
  • aiutare a fornire stabilità nella regione lombare, in combinazione con i muscoli addominali

Gli esercizi per il pavimento pelvico, soprattutto quelli studiati per il pavimento pelvico femminile, sono mirati proprio al rafforzamento dei muscoli pelvici e perineali e, per questa ragione, sono i più indicati ed efficaci a risolvere tutte le problematiche appena viste. L’importante, però, è affidarsi sempre ad un fisioterapista del pavimento pelvico, ossia ad una figura specializzata e adeguatamente formata anche in questo campo.

⇧ Torna al sommario

Cosa si intende per riabilitazione del pavimento pelvico

La terapia riabilitativa del pavimento pelvico può essere definita come un insieme di specifiche tecniche conservative che mirano a correggere molteplici disfunzioni del pavimento pelvico maschile e femminile (incontinenza urinaria e fecale, dolore pelvico, iniziale prolasso urogenitale e alcune disfunzioni sessuologiche).

La riabilitazione del pavimento pelvico, opportunamente attuata a seconda della specifica problematica, mira a migliorare la “performance” perianale in modo da consentire al pavimento pelvico di svolgere le sue funzioni di sostegno dei visceri pelvici, di rafforzamento dello sfintere-uretrale e di contrasto agli aumenti della pressione addominale.

La ginnastica perineale in gravidanza

La gravidanza e il parto sono le cause principali dell’indebolimento del pavimento pelvico e dei problemi che ne derivano, tra cui perdite di urina o gas, prolasso d’organo, diminuzione della soddisfazione sessuale e lombalgia. Circa il 50% delle donne in gravidanza sperimenta regolarmente o occasionalmente perdite di urina o gas. Inoltre, l’incontinenza urinaria da sforzo (perdita di urina durante la tosse, gli starnuti o l’esercizio) è una condizione che colpisce fino al 77% delle donne dopo il parto. Gli studi dimostrano che 9 donne su 10 con incontinenza urinaria da sforzo persistente a tre mesi dal parto hanno ancora incontinenza urinaria cinque anni dopo. Questo è il motivo per cui la ginnastica perineale in gravidanza è spesso necessaria ed è sempre più prescritta dai medici curanti come misura preventiva.

La ginnastica perineale post partum

La ginnastica perineale post partum può essere avviata una volta trascorsi i primi tre mesi dal parto, avviando un programma di allenamento regolare e specifico. Tutti i gruppi muscolari che sono stati indeboliti dalla gravidanza devono ora essere nuovamente rafforzati. Questi includono i muscoli addominali e della schiena, gambe e glutei, spalle e braccia e i muscoli del pavimento pelvico.

Gli esercizi per il pavimento pelvico non sono solo consigliati come parte del programma di ginnastica di recupero, ma sono anche particolarmente importanti poiché la ginnastica perineale post parto favorisce la circolazione sanguigna, promuove la guarigione delle sezioni perineali o delle lacrime perineali. La ginnastica perineale post partum può essere abbinata anche ad alcuni sport, come la camminata e il nuoto.

La ginnastica perineale in menopausa

È inutile ignorare che con la menopausa si verificano cambiamenti come diminuzione dei livelli di estrogeni, che a loro volta causano perdita di lubrificazione ed elasticità vaginale.

Complicazioni come l’incontinenza urinaria, la dispareunia, il prolasso, ecc. possono addirittura intensificarsi, influendo sia sulla salute che sulla qualità della vita. Tuttavia, questi effetti naturali del corpo possono essere regolati con un adeguato potenziamento attraverso l’allenamento del pavimento pelvico, ossia grazie alla ginnastica perineale in menopausa.

Gli esercizi di Kegel per donne

Gli esercizi di Kegel sono strumenti di base nel trattamento del pavimento pelvico. Gli esercizi di Kegel per donne vengono eseguiti consapevolmente lavorando sulle fibre volontarie del pavimento pelvico ossia quelle che vengono attivate a partire da un nostro comando, a differenza di quelle involontarie che intervengono istintivamente ad esempio quando starnutiamo o portiamo peso. Gli esercizi pelvici di Kegel sono ideali durante la gravidanza e dopo il parto per aumentare l’elasticità delle pareti vaginali, nei casi di indebolimento del pavimento pelvico o anche di prolasso pelvico – vescica, utero o intestino-, per le donne che soffrono di dolore durante la penetrazione, a causa di ipertensione muscolare o contrattura pelvica.

Nel 1948, come professore di ostetricia e ginecologia negli Stati Uniti, il dottor Arnold Kegel fu il primo a proporre l’allenamento dei muscoli del pavimento pelvico attraverso una serie di esercizi ripetuti regolarmente. La loro efficacia è stata dimostrata in un documento
intitolato Esercizio di resistenza progressiva nel ripristino funzionale dei muscoli perineali.

Gli esercizi pelvici di kegel sono semplici ma possono aiutare a migliorare il tono e la funzione di questa muscolatura, istruendo il paziente ad eseguire contrazioni muscolari pubococcigee. Gli esercizi di kegel in gravidanza sono un ulteriore strumento, sicuro ed efficace, per prevenire problemi legati al pavimento pelvico.

⇧ Torna al sommario

Il fisioterapista per il pavimento pelvico a Fisio Logic

Durante la valutazione, il tuo Fisioterapista del pavimento pelvico in Fisio Logic approfondirà la tua storia personale, in termini clinici e di abitudini di vita. Questo momento sarà seguito da un esame che comunemente include la valutazione della postura, della flessibilità e della forza intorno alla parte bassa della schiena, ai fianchi e al bacino. Sulla base dei risultati della valutazione, verrà implementato un piano di trattamento individualizzato. Il trattamento può includere consigli e istruzioni, esercizi e terapia manuale.

Durante le sessioni di follow-up, l’accento sarà posto sul trattamento dei sintomi. Anche se il trattamento varia a seconda del paziente, le strategie riabilitative disponibili più comuni includono esercizi, modifiche dello stile di vita, fisiokinesiterapia pavimento pelvico, terapia manuale, elettroterapia e tecniche di rilassamento. Potrebbero esserci altre valutazioni che il Fisioterapista completerà durante le sessioni di follow-up. Questi test consentiranno al terapeuta di avere un quadro completo del paziente e di seguire la progressione dei sintomi.

Tags: ,

Alessio Ricca

Alessio Ricca

Fisioterapista, Osteopata, specialista in scienze del movimento, corresponsabile del Centro Fisio Logic
Biografia completa

Approfondimenti

Terapie o attività complementari

Disturbi correlati

Scopri il nostro
metodo e richiedi
un colloquio

prenota ora

Analisi e terapie

L'analisi dei disturbi e delle loro cause è il primo passo per comprendere il migliore percorso terapeutico per lenire il dolore nell'immediato e avviare un processo di autoguarigione del corpo sul lungo periodo.

riabilitazione post-operatoria

Riabilitazione post operatoria: la migliore a Torino

12 Agosto 2021

La riabilitazione è il programma post-chirurgico per ristabilire il movimento articolare, la forza muscolare e la funzione articolare.

scopri di più
ginocchio gonfio

Riabilitazione del ginocchio: la corretta fisioterapia

3 Maggio 2021

Il dolore al ginocchio è tra i problemi ortopedici più comunemente riscontrati.

scopri di più

Scopri il nostro metodo e richiedi un colloquio

prenota ora

Design by logo Trigloo

Disclaimer: Gli articoli e gli approfondimenti che potrai trovare su questo sito hanno uno scopo divulgativo e devono guidare il paziente solamente per informarlo, ma non intendono sostituire il parere del proprio medico curante, di un Fisioterapista specializzato o di una figura medica abilitata. Fisio Logic non intende sostituirsi alla normale visita di uno specialista. Fisio Logic non detiene alcuna responsabilità, di tipo giuridico in quanto le informazioni hanno uno scopo divulgativo e vengono invitati gli utenti a consultarsi col proprio medico di fiducia prima di qualunque attività o prima di intraprendere delle cure.